Quantcast

MANGIA CIO' CHE LEGGI 108: tagliere all'italiana per l'apericena ispirato da "Quello che i tuoi occhi nascondono" e "La musica nelle tue parole" di Serena Nobile

Ricetta, ingredienti e consigli per "MANGIA CIO' CHE LEGGI 108: tagliere all'italiana per l'apericena ispirato da "Quello che i tuoi occhi nascondono" e "La musica nelle tue parole" di Serena Nobile", scopri come si prepara.

Ricette > Antipasti

MANGIA CIO' CHE LEGGI 108: tagliere all'italiana per l'apericena ispirato da "Quello che i tuoi occhi nascondono" e "La musica nelle tue parole" di Serena Nobile

https://lericettedivalentina.blogspot.com/

Ingredienti

  • cetriolini
  • crackers
  • formaggi
  • mortadella
  • noci
  • olive nere
  • olive verdi
  • prosciutto cotto
  • prosciutto crudo
  • uva bianca

Ricetta

preparate il tagliere almeno un'ora prima di servire, in modo che affettati e formaggio siano a temperatura ambiente.

Ora non vi resta che stappare una bottiglia fresca di prosecco e dividere questa meraviglia con gli amici.

LINK E SINOSSI D'ACQUISTO: Quello che i tuoi occhi nascondono (5 sensi Vol.

1) Bianca ama guardare il mondo attraverso l'obiettivo della sua Reflex, cogliere suggestivi scorci delle vie romane e fuggevoli istanti delle vite altrui.

Una sera, mentre sta scattando fotografie sui gradini di un negozio chiuso, si avvicina un ragazzo.

Poche parole sussurrate, istanti di fuoco e poi solo la curva seducente e perfetta delle sue spalle impressa sulla pellicola, unico ricordo di quell'incontro.

Per Bianca, il desiderio sembra incarnarsi in quella pelle color del latte e in quella bocca dalla bellezza struggente e malinconica, ma quando per caso si incontrano di nuovo, capisce che i loro mondi sono in collisione: lei giudica l'ambiente.

vai alla ricetta completa link

Vota

Voti: 4.52/5 (2491 voti)
Food blog
Vuoi entrare a far parte dei nostri
Food blog amici?
Visita la nostra pagina food blog amici
MANGIA CIO' CHE LEGGI 108: tagliere all'italiana per l'apericena ispirato da "Quello che i tuoi occhi nascondono" e "La musica nelle tue parole" di Serena Nobile